Il convento della Congregazione delle Suore della Beata Vergine Maria della Misericordia a Cracovia – Łagiewniki, sorse quale fondazione del principe Aleksander Lubomirski. Egli depose nelle mani del Cardinale Albin Dunajewski un notevole fondo di dotazione per uno scopo di beneficienza, grazie al quale nel 1889 si è potuto comprare un terreno di alcuni ettari in vilaggio di Łagiewniki nei pressi di Cracovia e successivamente si costruì un istituto per le ragazze moralmente trascurate, una cappella ed un convento per la Congregazione delle Suore della Beata Vergine Maria della Misericordia. Tutta la propietà fu recintata e chiamata ”Józefów” in onore a San Giuseppe a cui le suore attribuivano la grazia della fondazione e lo svolgimento della loro opera apostolica.
La cappella di San Giuseppe fu consacrata il 20 agosto 1891 dal Card. Albin Dunajewski, così anche un’ala degli edifici conventuali destinati ad essere una Casa di Misericordia per le ragazze e le donne bisognose di un profondo rinnovamento morale. Qui le suore svolgevano un lavoro educativo fondato fin dalle origini sul rispetto della dignità umana, curando i valori cristiani e particolarmente risvegliando la fiducia in Dio ricco di misericordia, nonché preparando al lavoro professionale e ad una vita autonoma e dignitosa nella società. Il lavoro manuale costituiva un fattore importante nel processo educativo, essendo contemporaneamente la fonte di mantenimento per le suore e le educandi. Nella Casa di Misericordia di Łagiewniki, sotto la direzione delle suore, vi erano: i laboratori di ricamo e di tessitura, la legatoria, la lavanderia e si insegnava loro il giardinaggio e l’agricoltura. 
Il lavoro educativo, in forma di un’assistenza completa delle ragazze e delle donne bisognose di un profondo rinnovamento morale, veniva svolto nella Casa di Misericordia dagli inizi della fondazione del convento sino al 1962 quando le autorità statali hanno sottratto l’opera alla Congregazione, come pure la maggior parte della loro proprietà, lasciando a disposizione delle suore soltanto un’ala degli edifici, la cappella, una parte del giardino e il cimitero.
Alcuni anni dopo, nel 1969, le suore hanno istituito nel loro convento un centro d’assistenza diurna chiamato “Źródło” (Sorgente) per la gioventù con difficoltà nella vita sociale, il quale ha funzionato fino al 1991.
L’opera fu restituita alla Congregazione nel 1989 e oggi porta il nome di Centro Giovanile Educativo. Le suore gestiscono un convitto e 3 scuole superiori: un liceo, una scuola professionale per parrucchiera ed una scuola gastronomica per le ragazze dai 15 ai 18 anni, bisognose dell’aiuto e del rinnovamento morale.
Poco dopo la fondazione del convento, ossia dal 1893, viene aperto il noviziato, il quale funziona tuttora, tranne un breve periodo di intervallo che ebbe in passato. In esso, le nuove generazioni si preparano nell’arco di due anni alla vita religiosa e apostolica.